Asta benefica “Percorsi d’Arte contemporanea
70 artisti per il Museo delle Genti d’Abruzzo

Asta on-line
domenica 13 dicembre 2020 ore 18:00

L’asta si svolgerà in modalità telematica con battitore virtuale sul portale www.arsvalue.com
Per partecipare è necessario registrarsi anticipatamente, compilando il form con i dati anagrafici ed allegando la scansione del documento d’identità.
Sul portale è possibile visionare i lotti e formulare offerte.
Il ricavato dell’asta benefica andrà a sostenere le attività culturali della Fondazione Genti d’Abruzzo.
Alle aggiudicazioni non sarà applicata alcuna commissione.

Protagoniste dell’Asta saranno 111 opere di significativi artisti del panorama contemporaneo, tra pezzi unici ed opere grafiche, donate dagli stessi autori per supportare l’iniziativa.

Condizioni di aggiudicazione e pagamenti

Le aggiudicazioni si effettuano al maggior offerente. Ciascuna offerta si intenderà maggiorativa secondo lo schema visionabile in fondo al presente regolamento. Nella lista delle opere in vendita, è riportato il prezzo di stima, ovvero la valutazione assegnata a ogni lotto. Tale cifra è espressa in Euro. Il prezzo di stima riflette il valore di mercato dell’opera, ovvero il prezzo praticato dalle Gallerie d’Arte e dai siti specializzati. Per prezzo base d’asta si intende la cifra di partenza della gara. La Fondazione Genti d’Abruzzo ha facoltà di indicare la base d’asta, a suo insindacabile giudizio.

COMMISSIONI

Il prezzo di aggiudicazione è il prezzo al quale il lotto viene aggiudicato; a tale prezzo non verranno applicate commissioni. Tutte le informazioni ed eventuali aggiornamenti saranno pubblicati sul sito www.gentidabruzzo.it.

Il prezzo di aggiudicazione deve intendersi maggiorato delle eventuali spese di imballaggio e di spedizione, sempre a carico dell’aggiudicatario, a meno che l’opera non venga ritirata direttamente dall’aggiudicatario medesimo presso la sede della Fondazione Genti d’Abruzzo, in piazza Garibaldi n.41/2 in Pescara. Le opere aggiudicate dovranno essere pagate entro e non oltre 5 giorni decorrenti dalla comunicazione formale dell’avvenuta aggiudicazione. La Fondazione Genti d’Abruzzo è autorizzata a non consegnare quanto aggiudicato se prima non si è provveduto al pagamento integrale del prezzo d’aggiudicazione. Né la Fondazione Genti d’Abruzzo, nè, per essa, i suoi dipendenti o addetti o collaboratori, sono responsabili per errori nella descrizione delle opere, nè della loro genuinità o autenticità. Non viene fornita, pertanto, all’aggiudicatario, relativamente ai vizi sopra menzionati, ove presenti, alcuna garanzia implicita o esplicita relativamente ai lotti acquistati. Per le opere grafiche non sono previste autentiche. Per i pezzi unici, le autentiche verranno consegnate separatamente non appena messe a disposizione dagli artisti. La Fondazione Genti d’Abruzzo non risponderà in alcun modo e ad alcun titolo laddove cambi il soggetto accreditato e deputato a rilasciare l’autentica relativa all’opera.

PAGAMENTO E RITIRO DELLE OPERE

Le opere aggiudicate dovranno essere pagate entro 5 giorni decorrenti dalla comunicazione formale dell’avvenuta aggiudicazione e comunque entro e non oltre lunedì 21 dicembre 2020. Pagamenti parziali saranno trattenuti in acconto. Ogni pagamento dovrà avvenire a mezzo bonifico bancario al seguente IBAN IT65X0311115403000000001550.

Se l’aggiudicatario effettuerà il versamento integrale del prezzo di aggiudicazione dell’opera o delle opere nonchè delle eventuali spese di imballaggio e di spedizione entro le 48 ore successive all’acquisto, la Fondazione Genti d’Abruzzo provvederà alla consegna diretta, gratuita, previo appuntamento, o alla spedizione, a mezzo corriere, con spese dell’aggiudicatario, entro il giorno successivo all’effettiva ricezione del pagamento. Per i versamenti integrali eseguiti successivamente, la Fondazione procederà alla consegna dell’opera previo appuntamento in caso di ritiro diretto ovvero, in caso di spedizione, a mezzo corriere, con spese dell’aggiudicatario, previo accordo con l’aggiudicatario. Effettuata la consegna al vettore con passaggio del rischio in favore dell’aggiudicatario, la Fondazione declina qualsiasi responsabilità su eventuali ritardi o problemi derivanti dalla condotta del vettore medesimo. L’acquirente può delegare per iscritto al ritiro un terzo, allegando una fotocopia del documento di identità del delegante, oltre alla ricevuta del pagamento. La consegna diretta o la spedizione a mezzo corriere saranno effettuate solo dopo il pagamento integrale di quanto dovuto per il prezzo di aggiudicazione dell’opera o delle opere nonchè delle eventuali spese di imballaggio e di spedizione.

La Fondazione Genti d’Abruzzo può fornire all’aggiudicatario un servizio di trasporto mediante corriere. Per preventivi e informazioni relative ai costi di imballaggio e spedizione si prega di scrivere al seguente indirizzo mail: archivi@gentidabruzzo.it. I costi di spedizione vengono definiti al momento dell’invio della ricevuta, in funzione delle dimensioni dell’opera. L’eventuale assicurazione a copertura del valore dell’opera durante il trasporto è ad esclusiva cura ed onere dell’aggiudicatario. Laddove l’opera non sia stata ritirata entro il termine concordato tra la Fondazione e l’aggiudicatario, decorso detto termine il rischio passa all’aggiudicatario e, in caso di deperimento, danneggiamento o sottrazione dell’opera aggiudicata, la Fondazione Genti d’Abruzzo è esonerata da ogni responsabilità, anche ove non sia intervenuta la costituzione in mora per il ritiro dell’opera. Le presenti condizioni di vendita sono accettate, implicitamente, da quanti concorrono alla sessione d’Asta; se si renderanno aggiudicatari di una qualunque opera, assumeranno giuridicamente le responsabilità derivanti dall’avvenuto acquisto. Per qualsiasi controversia è espressamente stabilita la competenza esclusiva del Foro di Pescara.

RILANCI

  • da 0 a 100€ rilancio di 10€
  • da 100€ a 500€ rilancio di 20€
  • da 500€ a 1000€ rilancio di 50€
  • da 1000€ a 5000€ rilancio di 100€
  • da 5000€ a 10000€ rilancio di 200€
  • da 10000€ in avanti rilancio di 500€